Vodafone Station e ID Alto con eMule

Ciao ragazzi, oggi torno con una novità senza paragoni…

ABBIAMO SCOPERTO COME TENERE UN ID ALTO CON eMULE!!!

Intanto vediamo di fare riferimento al metodo descritto in questo post passato.

Come tutti ben sappiamo, la Vodafone non ha ancora rilasciato il famoso firmware per la Sation che consentirebbe di gestire dalla porte al  SSID della stessa come descritto qui.

Grazie ad un amico conosciuto commentando questo Post si è scoperto che, impostando le porte TCP con il numero 7777 e le porte UDP impostando il numero 8888, con eMule 0.49b l’ID riferito alla connessione ai server risulta essere sempre ALTO.

Il mio caro amico è Rocco, nei commenti della Vs sul sito sopra linkato si chiama così…

Ma veniamo a noi:

…si procede aprendo il percorso START/RISORSE DI RETE/VISUALIZZA CONNESSIONI DI RETE e si individua subito l’icona con scritto Connessione Internet che è quella della nostra cara Vodafone Station:

icona

portemule

portemule2

Vediamo dunque che cliccando col tasto destro del mouse sull’icona di connessione e dicendogli PROPRIETA’ si apre la finestra sopra indicata col numero 1, si procede cliccando sul tasto impostazioni  ed ecco che si apre la finestra con l’elenco delle porte di comunicazione usate dai programmi che avete.Nel caso non aveste le porte relative al mulo dovete cliccare su aggiungi, nel caso già ci fossero cliccherete su modifica, in entrambi i casi vi si aprirà la finestra contrassegnata dal numero 3.

Compilante quindi i campi come da immagine e date OK. Ricordatevi che il procedimento vale prima per la porta TCP 7777 e poi per la porta UDP 8888. Date OK fino ad arrivare alla finestra delle connessioni.

P.S.: l’indirizzo IP del computer in cui è installato il servizio è l’indirizzo che molto probabilmente vi attribuisce la vostra vodafone station grazie al DHCP. Altrimenti vi scaricate EVEREST Ultimate Edition e sulla sezione rete locale/rete di windows selezionate la vostra connessione e sulla stringa Indirizzo IP / SubNet mask    trovate il vostro IP attribuito.

Arrivati a questo punto, se non avete ancora eMule 0.49b, ve lo scaricate da qui.

Seguendo il wizard per le impostazioni impostate le porte come TCP 7777 e UDP 8888, se fate il test delle porte vi risulterà negativo ma niente paura!!!!

una volta terminato l’impostazione guidata aprite il mulo e andate nelle impostazioni, poi in connessione e vi troverete difronte a questa finestra:

portemule3

Impostate le velocità a vostro piacimento e poi vedrete che ad un certo punto le impostazioni delle porte sono come detto in precedenza, spuntate la casellina “usa l’UPnP per impostare le porte” date OK e il gioco è fatto!!!

portemule4

Metodo testato solo su eMule 0.49b e eMule AppleJuice, nel primo funziona mentre nel secondo no.

Un ringraziamento speciale a Rocco e a tutti quelli che contribuiranno alla crescita dell’informazione libera!!!

Nokia N97 ufficiale: prezzo e scheda tecnica

Pubblicato da Diego

Nokia N97 ufficiale

Nokia N97 è stato svelato oggi a Barcellona all’evento internazionale organizzato dalla casa finlandese, si tratta del più avanzato smartphone delle Nseries, il primo con schermo touchscreen e con tastiera completa QWERTY scorrevole. Suadente e mordbido nel design, ha uno stile simile a Nokia 5800 da chiuso, ma da aperto dà il meglio di sè diventando un communicator coi fiocchi.
Lo vedremo ufficialmente al World Mobile Congress 2009, ma nel frattempo possiamo anticiparvi la scheda tecnica.
Lo schermo è da 3.5″ touchscreen, la tastiera QWERTY è ampia e comoda, è dedicata al social networking come per Facebook e alla navigazione su Internet, all’istant messaging e all’editing di email e sms.
Nokia N97 supporta i servizi Ovi, integra il GPS con A-Gps, si connette a Inernet con il Wifi o con i network HSDPA, ha una memoria intena da ben 32GB ampliabile fino a 48 GB con la 16 GB microSD card. La batteria è ottima, in play musicale dura un giorno e mezzo, la fotocamera è da 5 megapixel (già che c’erano potevano fare 8 megapixel!), ottica Carl Zeiss, cattura video qualità DVD in 16:9.
Il prezzo di Nokia N97 è di 550 Euro prima di Iva e tasse. Arriverà nella prima metà 2009, forse già nel primo quarto, ma se seguirà il percorso di N96 e N95 lo si potrebbe vedere facilmente dopo l’estate.

Rete: Quadri Band (850/900/1800/1900)
Umts: si
Edge: si
Gprs: si
Hsdpa: si
Wcdma: si
Gps: si
Sistema operativo: Symbian OS v9.4 – Serie 60 5th Edition
Dimensioni: 117.2 x 55.3 x 15.9 mm
Peso: 150 gr.
Display: 3,5″ touchscreen (16:9) – 640×360 pixel – 16 milioni di colori
Memoria interna: 32 GB
Memoria esterna: Micro SD Card
Fotocamera: 5 Megapixel, dual LED flash
Risoluzione foto: max 2584 x 1938
Risoluzione video: 640×480 in qualita DVD 30 frame al sec.
Suonerie: True Tone, toni polifonici
Autonomia: 400 ore in standby, 460 minuti in conversazione
Batteria: 1500 mAh (BP-4L)
Radio: si con RDS
Vivavoce: si
Bloetooth: si
Wi-fi: si, 802.11b/g
Push to talk: si (PoC)
Lettore: AAC, MP3, WMA, eAAC, eAAC+
Altro: Tastiera estesa QWERTY, proximity sensor, accelerometro, Flash Video, WCDMA 2100-1900-900, TV Out, Bluetooth Stereo Audio, USB 2.0 High-Speed, Flash Lite 3.0, software di navigazione GPS preinstallato

Anteprima nuovo firmware Vodafone Station

Postato da mariposa il 18/10/2008

Categoria: Vodafone
visto l’interesse mostrato sul lab di Vodafone per l’aggiornamento della Station, abbiamo realizzato alcuni screenshot contenente le nuove funzionalità disponibili con l’aggiornamento del firmware. L’upgrade verrà messo a disposizione dei clienti non appena conclusi tutti i test di funzionamento. Come potete notare da queste immagini, che vi mostriamo in anteprima, molte delle funzionalità richieste e dibattute sul forum sono state implementate.
Non appena avremo ulteriori informazioni sulla data finale di rilascio vi avviseremo!

Stay Tuned!

grazie a Vodafone Lab

Windows Seven

A suffragare queste ipotesi, peraltro già circolate nelle scorse settimane, ci sarebbero una serie di indizi che, messi assieme, finirebbero per costituire quasi una prova. Innanzi tutto, l’uscita effettiva di un sistema operativo a gennaio 2010 viene giudicata un controsenso: il momento migliore, vista anche la politica Microsoft che dà precedenza alle versioni preinstallate rispetto a quelle retail, è all’inizio dell’estate. In questo modo, l’enorme mole di computer che ogni anno viene smerciata in vista della ripresa delle scuole potrebbe costituire un ottimo trampolino di lancio per la nuova versione di Windows.

in arrivo il windows 7

in arrivo il windows 7

A rafforzare la tesi, ci sarebbe poi l’annuale conferenza WinHEC (Windows Hardware Engineering Conference), che è in procinto di iniziare nella città di Los Angeles. Sul sito che ne presenta il programma si legge: “Potresti essere tra i primi a scoprire quanto c’è di nuovo in Windows 7, e potresti anche essere selezionato per essere tra i pochi che riceveranno una pre-beta di Windows 7. (…) WinHEC è l’unica chance per te di entrare in contatto con il team (che sviluppa Windows 7, ndr) a questo livello – non ci sarà un altro WinHEC prima del rilascio di Windows 7″.

Win7

Win7

Al momento, la data del prossimo WinHEC 2009 dovrebbe essere fissata per l’inizio di maggio dell’anno venturo (la pagina utilizzata per provare questa affermazione è ora stata rimossa). Sommando gli addendi, Windows 7 potrebbe essere addirittura pronto per la fine della primavera: tradizionalmente il WinHEC si tiene proprio a cavallo del solstizio d’estate, anche se non è escluso che possa venire posticipato all’autunno come accaduto quest’anno. E poi ci sono la moltitudine di blog, sfornati direttamente da Microsoft, per raccontare come procede lo sviluppo del sistema operativo.

Nonostante ci sia chi resta scettico al riguardo, sono in molti a sperare che effettivamente Babbo Natale 2008 porti in dote la prima (e forse unica) beta del successore di Vista, in previsione di un suo rilascio anticipato rispetto ai 3 anni preannunciati. Nonostante la campagna pubblicitaria milionaria lanciata per riqualificare l’immagine di Windows, infatti, pare che l’opinione generale sulla riuscita complessiva della sesta versione del sistema operativo a finestre più diffuso al mondo non sia cambiata particolarmente.

Attendere Windows 7 per abbandonare il fidato e amato XP è un pensiero che pare solleticare molti palati. Gli esperti avvertono che potrebbe trattarsi di una scelta rischiosa, soprattutto dal punto di vista di un’azienda che potrebbe trascinarsi dietro pesanti ricadute sul piano della assistenza hardware e software, senza contare il costo che potrebbe avere sul piano delle licenze. Tanto più che, se Microsoft rispetterà la tabella di marcia da lei stessa fissata, in primavera potrebbe debuttare anche il secondo Service Pack per Vista: un evento che potrebbe anche regalare un maggiore appeal ad una delle versioni meno popolari del sistema operativo di Redmond.

Oltre a Windows, a venire rinfrescato in primavera potrebbe essere anche Office 2007. Come per Vista e Server 2008, Microsoft ha avviato un programma di beta testing privato per il SP2 della suite di produttività, che secondo le dichiarazioni ufficiali dovrebbe venire rilasciato tra febbraio e aprile 2009. Tra le novità in programma, oltre ad un miglioramento dell’affidabilità generale e delle funzionalità di Outlook, Visio ed Excel, dovrebbero fare il loro ingresso nell’Office di Microsoft anche gli attesi formati PDF e ODF.

Windows Ice XP v4 PowerPack Multiboot System


OS base : Windows XP Professional OEM
Service Pack: 3
Version: 07/01/2001 5.1.2600.5512
Lang: ITALIANO
Ice Version: 4.0 Evolution & Basic
ISO: 2.92 Gb (scompattata o masterizzata 4.2 Gb)
Spazio occupato: 1.4 Gb
Release date: 15/10/08

Info:
Sistema Multiboot che comprende:
Windows Ice XP v4 Basic Edition
Windows Ice XP v4 Basic Edition (SATA Drivers)
Windows Ice XP v4 Evolution
Windows Ice XP v4 Evolution (SATA Drivers)
Windows Ice XP v4 Live Edition
Console di ripristino Windows Ice XP
Hiren’s BootCD v9.6 All-In-One bootable Utility

Caratteristiche
All’avvio del boot sarà possibile, tramite una comoda interfaccia grafica, installare e/o utilizzare i componenti sopra citati.
Cio vuol dire che, non appena inserirete il cd 8avendo opportunamente configurato il boot di avvio del computer dal cd) vi apparirà questa schermata:

Tralasciando le prime 4 opzioni vengo subito a spiegare di cosa si trattano le opzioni 5 6 e 7

La versione Live di Ice XP è una versione di windows che non ha bisogno di installazione….è utile in casi di emergenza. Troverete tutte le info necessarie cercando “Windows XP Live” su www.google.it

La console di ripristino invece è una modalità di avvio che consente tramite appunto una console di ripristino di poter ripristinare installazioni danneggiate di Windows. Ho messo questa opzione per il fatto che Windows Ice XP avendo un installazione Unattended (automatizzata) salta direttamente all’installazione vera e propria.

Infine Hiren’s bootCD consiste in una serie di utility avviabili da boot. Maggiori informazioni QUI

Windows Ice XP v4 Evolution & Basic
Sono le due versioni della nuova release Ice XP.
In pratica abbiamo la release standard, che sarebbe Ice XP v4 Evolution, e la release Ice XP v4 Basic, che è la versione “slim” della Evolution.
Non è difficile da capire, immaginatevi di avere la versione XP Faster v1 ma adattata alla Ice, con grafica e tutte le altre caratteristiche.
Rispetto alla versione Evolution la Basic è priva del supporto per le lingue, la guida in linea, la  Sidebar e molti altri componenti e caratteristiche che seppur utili, appesantiscono il sistema.

Piu in generale Windows ice XP v4 ha queste caratteristiche:
Si basa su Windows Xp Professional versione OEM
Aggiornata col Service Pack 3 piu tutti gli aggiornamenti successivi fino a ottobre
Internet Explorer 7 e Windows Media Player 11 integrati
DirectX 9c Agosto 2008 integrate
Original windows Vista Sidebar + gadgets
Tema Vista Ice Style (temi suoni wallpapers cursori screensavers e vista fonts)
Installazione Unattended (automatizzata)
Nuove funzioni nel menu contestuale
Ovviamente come le precedenti versioni di Ice Xp anche questa è ottimizzata al massimo delle prestazioni, con tanti tweaks, e con i componenti di windows inutili disabilitati. Infatti il “core” di Windows Ice Xp v4 è molto simile a quello della v3…essendo quest’ultimo ben riuscito. Maggiori info sui tweak e sui componenti eliminati/disabilitati QUI

Come avrete notato si possono scegliere 2 tipi di installazioni per ogni release. Infatti è possibile installare entrambi le versioni con il supporto dei driver SATA per i pc che li richiedono.

Installazione
Le installazioni di tutte e 4 le release avvengono in modo unattended, quindi senza che l’utente debba intervenire. Una volta finita l’installazione dovrete solo creare un vostro utente e in seguito selezionare i programmi desiderati dal post-install.
Per chi non possiede una licenza originale nella cartella !Crack! del DVD è presente il WPA Kill. Avviatelo e una volta fatto riavviate il pc. La vostra copia di Windows sarà attivata e risulterà genuina al 100% per sempre.
Per la versione Windows Ice Xp v4 Evolution è possibile anche l’installazione tramite aggiornamento o installazione da locale, quindi senza bisogno di avviare il dvd da boot.
NB: Questo tipo di installazione non potrebbe essere disponibile su alcuni sistemi perchè è incompatibile.
L’installazione tramite aggiornamento è disponibile cliccando l’apposito tasto “Install Ice Evolution” dall’interfaccia di autorun

Qualora la modalità aggiornamento non fosse possibile verrete avvisati con una finestra che vi indica che l’aggiornamento è stato disattivato. A questo punto potrete continuare l’installazione da locale ma cosi facendo installerete una nuova copia di windows. Quindi a questo punto è meglio installare formattando. La modalità aggiornamento richiede il seriale prima di iniziare l’installazione. Ne troverete uno  nella cartella !CRACKS! del DVD

Post-Install Wizard
Tutte e 4 le versioni installabili sono equipaggiate da un corposo Post-Install con circa un centinaio di software.
Questi sono i due screen del post-install:

Il Post-Install è avviabile anche dall’interfaccia di autorun…e puo essere usato in qualsiasi momento Wink
I software selezionabili dal post-install sono i seguenti:
————————————————————-
Multimedia
Nero Ultra v8.3.6.0 (ITA – Cracked)
Nero Lite v8.3.6.0 (ITA – Cracked)
Nero Micro v8.3.6.0 (ITA – Cracked)
BSPlayer v1.37.826 (ITA)
CDBurnerXP v4.2.2 (ITA)
Codecs Pack All-In-1 v6.0.30 (ENG)
Daemon Tools v4.30.03 Lite (ITA)
DVD Shrink v3.2.0.15 (ITA)
Easy CD-DA Extractor v12  (ITA – Cracked)
K-Lite Codec Pack v4.17 (Full)
Media Player Classic v6.4.9.1
QuickTime Alternative v2.70 (ENG)
Real Player Alternative v1.90 (ENG)
Slysoft CloneCD v5.3.1.3 (ITA – Not Cracked)
SlySoft CloneDVD v2.9.1.9 (ITA – Not Cracked)
Slysoft CloneDVDMobile v1.2.0.1 (ITA – Not Cracked)
UltraISO Premium Edition v9.3.0.2612 (ITA – NOT Cracked)
VLC Video Player v0.9.4 (ITA)
XP Codec Pack v2.4.3 (ENG)
DVD Region+CSS Free v5.9.8.5 (ITA – Cracked)

Utility
Advanced Registry Doctor Pro v8.8.8.21 (ITA – Cracked)
AMD Dual Core Optimizer v1.1.3
CCleaner v2.12.660 (ITA)
Defraggler v1.03.094 (ITA)
Diskeeper 2008 v12.0.758.0 Pro Premier (ENG – Cracked)
Driver Genius Pro v8.0.0.316 (ITA – Cracked)
DustBuster v2.9.5.1 (ITA)
EVEREST Ultimate Edition v4.60.1500 (ITA – Cracked)
Java Runtime Environment 6 Update 7 (ITA)
HJSplit v2.2 (ENG)
TuneUp Utilities 2008 v7.0.8008 (ENG – Cracked)
7-Zip v4.57 (ITA)
Kels CPL Bonus Pack v8.8 (ENG)
Recuva v1.19.350 (ITA)
Sandra Lite XII v15.42 (ITA)
SpeedFan v4.35 (ITA)
Teracopy Pro v1.22 (ENG – NOT Cracked)
Universal Extractor v1.5 (ITA)
Unlocker v1.8.7 (ITA)
WinRAR v3.80 (ITA – Cracked)
WinUHA v2.0 RC12.27 (ENG)
Your Uninstaller 2008 PRO v6.1.1236 (ENG – Not Cracked)

Internet
Avant Browser v11.7 Build 15 (ITA)
BitComet v0.99 (ITA)
eMule v0.49b (ITA)
FileZilla v3.1.4 (ITA)
FlashGet v1.9.6.1073 (ITA)
Free Download Manager v2.5 build 758  (ITA)
Mozilla Firefox v2.0.0.17 (ITA)
Mozilla Firefox v3.0.3 (ITA)
Mozilla Thunderbird v2.0.0.17 (ITA)
Opera v9.60 (ITA)
TeleVideo v3.5 (ITA)
uTorrent v1.8.1 (ITA)
Windows Live Messenger v8.5 (ITA)
Windows Messenger Plus! Live v4.70 (ITA)
Windows Messenger Discovery Live v1.5.0725 (ITA)
WLM-MSN BackUp v1.3.3 (ITA)
Adobe Flash Player v10.0.12.36 (Internet Explorer)
Adobe Flash Player v10.0.12.36 (Firefox)
Skype v3.1.0.147 (ITA)

Ufficio
Adobe Reader v9 (ITA)
Microsoft Office 2007 Enterprise (ITA – Cracked)
Notepad++ v.5.0.3 (ITA)
OpenOffice.org v2.4.1 (ITA)
Foxit Reader v2.3 (ITA)

Grafica
Aveiconifier v2 (ENG)
FastStone Image Viewer v3.6 (ENG)
IrfanView v4.10 (ENG)
The Gimp v2.6.1 (ITA)
Paint.NET v3.36 (ENG)

Sicurezza
Avast! Home v4.8.1229 (ITA)
AVG Internet Security v8.0 (ITA – NOT Cracked)
Bitdefender Free v10 (ENG)
ESET Smart Security v3.0.672 (ENG – Trial)
Kaspersky Internet Security 2009 (ITA – Cracked)
Kaspersky Key Finder v1.4.4d (ENG)
Sunbelt Personal Firewall v4.6.1845 (ITA)
Sygate Personal Firewall v5.6.2808 (ENG)
ZoneAlarm Free v8.0.020.0 (ENG)

Desktop Modding
Glass2k v0.92 (ENG)
LClock v1.61a (ITA)
RocketDock v1.3.5 (ITA)
Stardock ObjectDock v1.9 (ITA)
Styler v1.401 (ENG)
TrueTransparecy v0.9.4 (ITA)
Vista Drive Icon v1.4 (ITA)
VisualToolTip v2.21 (ITA)
WinFlip v0.42 (ITA)
Yod\’m 3D v1.4 (ITA)

Extras
UWP FastCopy v1.0 (ITA)**
UWP LiveStream Windows v1.41 (ITA)**
UWP Roller v1.0 (ITA)**
UWP Trasparency Kit v1.32 (ITA)**
UWP Tray Tool Final v1.0 (ITA)**
.NET Framework All-In-One
DirectX 10 per Windows XP
Wallpapers aggiuntivi
Configurazione Firefox ottimale
Avatars aggiuntivi
Screensavers aggiuntivi
Ottimizza immagine di logon per monitor Widescreen

Registry Tweaks:
Ottimizza la memoria RAM (per possessori di almeno 128 Mb di RAM)
Ottimizza la memoria RAM (per possessori di almeno 256 Mb di RAM)
Ottimizza la memoria RAM (per possessori di almeno 512 Mb di RAM o piu)

Ottimizza La Cache L2 (00. per processori con Cache L2 = 64 kb)
Ottimizza La Cache L2 (01. per processori con Cache L2 = 128 kb)
Ottimizza La Cache L2 (02. per processori con Cache L2 = 256 kb)
Ottimizza La Cache L2 (03. per processori con Cache L2 = 512 kb)
Ottimizza La Cache L2 (04. per processori con Cache L2 = 1 Mb)
Ottimizza La Cache L2 (05. per processori con Cache L2 = 2 Mb)
Ottimizza La Cache L2 (06. per processori con Cache L2 = 4 Mb)
Ottimizza La Cache L2 (07. per processori con Cache L2 = 6 Mb)
Ottimizza La Cache L2 (08. per processori con Cache L2 = 8 Mb)

Ottimizza File System NTFS
Ottimizza Connessione Internet
————————————————————-
**: Coded By Surfer…software esclusivi di Windows ice XP…Thank’s Man

Per i programmi con il tag “NOT Cracked” troverete le apposite cure nella cartella !Cracks! del DVD

Conclusioni
Essendo questa release basata su un Windows XP Pro OEM potrete usare la vostra licenza originale qualora ne possediate una. Per farlo potete o modificare il file Winnt.sif contenuto nelle cartelle ICEA ICEB ICEC e ICED del dvd, aprendolo con notepad e  sostituendo il serial presente con il vostro, oppure usare QUESTO TOOL o ancora cercare info su google riguardo altri tools che vi consentono di cambiarlo a  instalazione avvenuta.
Per quelli che non hanno una licenza originale ripeto: nel DVD, nella cartella !Crack! è presente un programmino chiamato “WPA Kill” usatelo, riavviate e il vostro Windows sarà attivato e genuino al 100%. C’è poco da spiegare quindi non state li a chidere mille volte la stessa cosa. Se volete crackarlo usate quello, discorso chiuso. Meno si parla di crack meglio è

Preview

—————————————————————————-
Download
Archive Password: uwp

Rapidshare:
http://rapidshare.com/users/A1EKIY

Megaupload:
http://www.megaupload.com/?f=XK6JWKND

eMule:
2.93 GBytes ed2k://|file|Windows%20Ice%20Xp%20v4.iso|3144581120|407023F305B0B2CCD0CE75FD27B60BE6|

Torrent:
Windows ice Xp v4

ringraziare per favore italiannetwork.net

Nokia N97, il probabile design del primo touchscreen Serie N

Se Nokia ha confermato che presto la tecnologia touchscreen troverà spazio anche sugli smartphone serie N, in rete si è già iniziato ad immaginare come potrebbe essere il Nokia N97.

Precisiamo fin da subito che l’immagine, sebbene sia ben realizzata, non rappresenta un dispositivo Nokia esistente o di prossima realizzazione, tuttavia ci aiuta a capire come il primo produttore al mondo di telefonini potrebbe integrare un display touchscreen nei prossimi smartphone Serie N.

Come potrebbe essere il Nokia N97
Come potrebbe essere il Nokia N97

Il Nokia N97 potrebbe esssere la giusta fusione del Nokia N96 con il recentissimo Nokia 5800 XpressMusic.
Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche del Nokia 97 lasciamo, invece, che la fantasia del lettore si sbizzarrisca e faccia il suo lavoro.

un grazie speciale a telefonino.net

Alternativa al Mulo…i TORRENT!!!

RACCOLTA DEI 3D PIU’ SIGNIFICATIVI PER IMPARARE E GOVERNARE I TORRENT:

Di seguito saranno disponibili le seguenti informazioni :

  • Nozioni di base – Per chi si affaccia per la prima volta al mondo torrent, e vuole risposte su cosa sia e come funziona la rete.
  • Nozioni Generiche – Per chi utilizza gia’ da un po’ i client torrent, e vuole risolvere problematiche comuni.
  • Nozioni Avanzate – Per chi ha necessita’ particolari, come rendere anonimo il client, creare tracker, etc…
  • Errori e Soluzioni – Il significato ed eventuali rimedi ad errori riportati dal client.

Nozioni di base

– Da dove comincio?


– Dove trovo una guida per il mio client ?

– Dove trovo i client per Linux/Unix ?

– Dove trovo i client per Mac OS X ?

Nozioni Generiche

– Il mio client scarica lentamente, cosa faccio ?

  • Sbloccare il limite delle connessioni simultanee (consente la connessione alle fonti più rapidamente)

Se hai Vista
Se hai WinXp con SP2
Se hai Win98/ME


Nozioni Avanzate

Come posso rendere anonimo bittorrent ?

Come Creare un Server Tracker per Torrents ?

Quali sono i migliori Server Tracker in circolazione da usare?

Errori di Hash cosa sono e come evitarli?

Connessione satellitare, non funziona, perche’ ?

E’ consigliabile passare a FastWeb se si usano client torrent ?

Web Seeding: Cos’è?

Errori e Soluzioni


Error – No space left on device :
Lo spazio su disco non e’ sufficente affinche’ il download venga completato correttamente, quindi sara’ necessario liberarne un po’ prima di proseguire.

Error – urlopen error – (7,’getaddinfo failed’) :
Il tracker ha troppi contatti attivi, e non riesce a gestirne di nuovi.
L’unica soluzione e’ aspettare con calma che il traffico diminuisca, lasciando il torrent attivo.

Error – temporary internet files content […] don’t exist :
Un problema legato a Windows Xp, che si risolve cancellando i file temporanei, quindi riscaricando su pc il metafile .torrent e riavviando il download aprendo il metafile stesso con il client.

Error – problem getting response info – [errno2] No such file o directory :
Vanno ripuliti i file temporanei, quindi riscaricato il .torrent cliccando con il tasto destro del mouse sul torrent stesso e “Salva il file come…”.
La cartella di salvataggio deve essere una non di sistema e il .torrent non va salvato nella directory di base del disco fisso (in genere c:\)

Error – (IOError – [errno13] Permission denied) :
Puo’ capitare che alla chiusura del client il processo (la GUI) resti attiva in memoria (specie con BitTornado).
In questo caso quando andiamo ad aprire il torrent, il client trovera’ il processo gia’ bloccato.
Per risolvere andiamo nel Task Manager e chiudiamo manualmente il processo in questione (la GUI del client).

Error – rejected by tracker :
Possono esserci due motivi per cui si riceve questo errore, il primo e’ che non si e’ registrati sul tracker dal quale si cerca di scaricare (ovvero il tracker stesso non riconosce il nostro IP).
Il secondo e’ che il tracker e’ sovraccarico, e ha rigettato la nostra connessione, in questo caso basta aspettare con calma lasciando il client attivo.

Error – Problem connecting to tracker: HTTP Error -1 :
E’ un problema che deriva spesso dal mancato contatto con il tracker tramite protocollo HTTP, basta lasciare il client attivo, il problema dovrebbe risolversi con il diminuire del traffico sul tracker.
E’ anche possibile che la nostra porta HTTP sia bloccata, in questo caso accertarsi di quale porta usa il client, e aprirla su router, firewall, Lan.

Error – Problem connecting with tracker – (10060, ‘Operation timed out’) :
L’errore implica che il tracker e’ off-line (inattivo) oppure che e’ troppo occupato per gestire ulteriori risposte.
La soluzione e’ lasciare il client attivo fino a quando il tracker non torna attivo.

Error – urlopen error (10061, ‘Connection refused’) :
Come sopra, indica che il tracker e’ troppo occupato oppure inattivo.
Si puo’ tentare di ripetere con maggior frequenza lo Scrape dal client, oppure aspettare che il tracker torni attivo.

Error – Problem connecting to tracker :
Implica un problema di porte aperte sul router, firewall o impostazioni errate della Lan.
A causa di questi blocchi, le connessioni non ricevono risposta dal tracker, e quindi il client non si connette agli altri client.

Error – Problem connecting with tracker (10054, ‘Connection reset by peer’) :
L’errore viene mostrato quando una connessione remota e’ stata terminata per qualche ragione.
In genere questo errore non causa problemi particolari, in quanto il client tentera’ automaticamente di ripristinare le connessioni perse.

Error – Problem connecting to tracker. HTTP error 503: service unavailable :
Nel caso si usi TorrentSpy per controllare le stats del tracker, puo’ darsi che il tracker stesso abbia problemi, o il servizio sia disabilitato.

Error – Piece […] failed hash check, re-downloading it :
Una delle parti di cui si compone il torrent e’ stata scaricata in modo non corretto, a causa di molti fattori.
Se questo errrore si verifica raramente, non c’e’ ragione di preoccuparsi, in caso contrario, puo’ darsi che uno o piu’ client stiano cercando di mandarci dati corrotti (fakes).
Sara’ il client in questo caso a bloccarli in modo permanente.

Error – bad data from tracker :
E’ un problema legato al tracker, quando si trova sovraccarico oppure ha problemi interni di configurazione.

Error – Problem connecting to tracker – timeout exceeded
Error – Problem connecting to tracker – HTTP error 503: Connect failed
Error – Problem connecting to tracker – (111, ‘Connection refused’)
Il tracker e’ sovraccarico di richieste, e quindi non riesce a gestire tutte le connessioni.
Meglio aspettare con calma lasciando il torrent attivo.

Error – Problem connecting to tracker – HTTP error 400 : not
authorized :
L’amministratore di questo tracker vieta l’utilizzo del torrent in oggetto sul tracker stesso.
In questo caso e’ consigliato controllare nelle FAQ o nel forum del tracker stesso, per vedere se vi sono possibili soluzioni proposte.

Error – Problem connecting to tracker – HTTP error 404 : not found :
E’ probabile che questo torrent sia stato rimosso, o non sia piu’ attivo, meglio cercare un nuovo torrent.

Error – Problem connecting to tracker – HTTP error 407 : Proxy Authentication Required :
In genere e’ necessario impostare un nome utente e una password per usare il proxy e contattare il tracker.

Error – Couldn’t Listen (48,’Address already in use’) :
La porta impostata per il client e’ gia’ utilizzata da un altro programma, occorre disattivare il programma in questione oppure variare la porta del client.

Error – Trouble accessing file – Errno 24 (at position: 0) :
Il tracker in risposta ad uno scrape ha inviato un risultato inattendibile, oppure il tracker stesso non implementa la funzione di scrape.

Error – Too many args – 0 max. :
Questo errore indica che è stato inserito un comando sbagliato . vedi la sezione Come cambio parametri a linea di comando in Windows? e assicurati che gli argomenti del programma BitTorrent comprendono –responsefile “%1”

Error – IO Error:[Errno 9] Bad file descriptor :
Se durante il ripristino di un download di un file ricevete questo errore allora provate ad eseguere uno scandisk ed un defrag sul vostro harddisk. Il problema dovrebbe risolversi da solo.

Error – Tracker Response Error:Fatal error: BitComet sucks in Tracker :
Il tracker in oggetto ha bloccato il client BitComet, e’ quindi oppurtuno, per scaricare da quel tracker, usare un altro client.

Error – (Error, port N°… is blacklisted) :
alcuni tracker non consentono l’utilizzo delle porte standar di comunicazione che vengono normalmente impiegate dai client torrent.
Questo perche’ gli ISP generalmente limitano la banda su queste porte, compromettendo la velocita’ di download/upload.
Per ovviare all’inconveniente basta settare un range (o una porta) alternativa a quella attualmente usata.

Error – could not listening port(48, ‘address already in use’) choose a different port. then restart bitorrent :
La porta utilizzata dal nostro client e’ gia’ occupata da un altro programma.
E’ quindi opportuno modificare la porta impostata nel client, oppure disattivare il programma che blocca tale porta e impostarlo con una non utilizzata.

Error – Existing data file length too large :
Significa che il client non riesce a gestire i file con dimensioni superiri agli standard, per risolvere il problema (qui riporto la soluzione con Azureus) andiamo in :
Strumenti–>Configurazione–>Files e mettiamo la spunta alla voce Taglia i file esistenti che sono troppo grandi.
Clicchiamo su OK in basso a sinistra e riavviamo il client.
Ovviamente per altri client bastera’ trovare la medesima opzione.

OVVIAMENTE UN GOSSO RINGRAZIAMENTO A P2PFORUM!!!